Il fungo Ganoderma può avere effetti collaterali. Oltre ai suoi potenti benefici, il Reishi ha anche delle controindicazioni che è opportuno conoscere per sfruttare al massimo le sue proprietà riducendo nel contempo alcuni disturbi comuni che l’ assunzione di questo fungo può comportare. Vediamo ora in quali casi (pochi) si sconsiglia l’ assunzione di questo fantastico integratore naturale.

 

Effetti indesiderati del fungo Reishi
Se hai cominciato a consumare il Reishi e non ci stai capendo più niente ho una cosa importante da dirti

 

 

PREMESSA

Il Ganoderma è un prodotto 100% naturale poichè trattasi di fungo. E’ considerato un supercibo poichè contiene innumerevoli principi attivi che recano benefici a 360° sull’ organismo. Contiene amminoacidi, vitamine del gruppo B, sali minerali, polisaccaridi, triterpeni, Adenosina e Acido Ganodermico. Ricordiamo inoltre che oltre a recare benefici all’ organismo, reca grandi benefici anche sul piano psicologico ed emotivo. E’ un’ immuno-modulante che previene numerosissimi problemi. Il Ganoderma è considerato un’ integratore e in caso di malattie importanti, il suo utilizzo è da intendersi come complemento alla terapia convenzionale. Questo fungo, infatti, ha la capacità di potenziare l’ effetto benefico dei farmaci riducendo nel contempo gli effetti collaterali. Se il paziente rifiuta le terapie convenzionali e desidera affrontare il problema in maniera 100% naturale è liberissimo di farlo. In tal caso si consiglia vivamente di affidarsi ad un medico esperto di medicina alternativa. Oltre ad uno specifico regime alimentare e ad un miglioramento del vostro stile di vita, il medico potrà suggerirvi alcuni integratori tra cui il Ganoderma (tanto per citarne uno). Questo fungo infatti, oltre a depurare e alcalinizzare l’ organismo ha tantissime altre proprietà. 

 

Il Ganoderma depura e alcalinizza il tuo organismo
Il Ganoderma depura e alcalinizza il tuo organismo

 

 

EFFETTI INDESIDERATI

L’ assunzione di Ganoderma può comportare effetti indesiderati. Questi episodi spiacevoli, molto spesso sono legati all’ assunzione di prodotti di scarsa qualità provenienti da coltivazione NON biologica. Come sottolineato in un’ altro articolo di questo blog, i funghi assorbono gli elementi positivi e negativi nell’ ambiente in cui crescono. Se la tipologia di Ganoderma assunta non è biologica, oltre ai numerosi principi nutritivi si assumono numerose impurità che possono comportare spiacevoli conseguenze. Inoltre, essendo un’ integratore molto potente, si consiglia un’ assunzione graduale. Partire subito con 1 o 2 grammi di principio attivo diurno, può dar vita a sintomi spiacevoli legati in particolare al suo potere detossificante. Non vi allarmate se dovreste accusare sintomi come mal di testa o diarrea. Se la qualità del fungo e buona e soprattutto biologica, la causa del problema potrebbe essere legata ad un’ assunzione NON graduale. Per questo motivo si consiglia di partire con una compressa al giorno per la prima settimana, due compresse al giorno la seconda settimana e tre compresse al giorno dalla terza settimana in poi. Alcuni sostengono che i funghi della salute possono essere assunti sia a stomaco vuoto che a stomaco pieno. Se dovreste accusare sintomi negativi a seguito di assunzione a stomaco pieno potete provare ad assumerlo a stomaco vuoto. Gli effetti collaterali riguardano in particolare il Ganoderma in polvere o capsule che essendo puro hanno un’ effetto più potente delle bevande.

Il Ganoderma di alta qualità è biologico
Per ridurre gli effetti collaterali assicurati di consumare un prodotto biologico

 

 

CONTROINDICAZIONI

Oltre agli effetti indesiderati che possono essere controllati scegliendo un Ganoderma di qualità assunto con le giuste modalità, vi sono anche effetti indesiderati legati alle caratteristiche di alcune categorie di soggetti. Siccome in determinati casi l’ assunzione di Ganoderma è sconsigliata, vediamo quali sono queste categorie di persone che farebbero meglio ad astenersi dal consumo di tale fungo.

  • Persone allergiche ai funghi. Essendo un fungo, si sconsiglia l’ assunzione di Ganoderma a soggetti allergici ai funghi. L’ allergia ai funghi può avere diversi gravi d’ intensità. Generalmente questa controindicazione riguarda l’ assunzione di Ganoderma in formato polvere o capsule che essendo puro al 100% risulta decisamente più incisivo delle bevande contenenti una quantità di Ganoderma decisamente più blando.
  • Persone che hanno subito un trapianto d’ organo. Essendo un immumostimolante, questo potente fungo è in grado di modulare il funzionamento del sistema immunitario in base alle sue esigenze. Se il tuo sistema immunitario è debole il Ganoderma lo rinforza, viceversa, se il sistema immunitario è troppo forte lo depotenzia. Coloro che hanno subito un trapianto d’ organo hanno la necessità di mantenere le difese immunitarie basse, pertanto si sconsiglia l’ assunzione di Ganoderma a questi soggetti.
  • Persone che assumono farmaci anti-coagulanti. Il Reishi rende fluido il sangue. Pertanto si sconsiglia il suo utilizzo a coloro che assumono farmaci anti-coagulanti. Riguardo a questa categoria, alcuni sostengono che non ci siano controindicazioni, tuttavia in caso di dubbio è sempre meglio astenersi o al limite chiedere indicazioni al proprio medico.
  • Donne in gravidanza o allattamento. L’ assunzione alle donne in gravidanza o allattamento è sconsigliata. Alcuni sostengono che non ci sono problemi di controindicazioni. Siccome non ci sono studi al riguardo per precauzione è meglio astenersi dal consumo di tale fungo.
Effetti collaterali e controindicazioni del Ganoderma
Segui queste semplici regole e col Ganoderma potrai stare tranquillo

 

 

CONCLUSIONE

Il Ganoderma è un fungo davvero eccezionale. A fronte dei suoi innumerevoli benefici sulla salute vi sono alcune controindicazioni che è bene conoscere. Se seguirai questi consigli e se sceglierai di consumare questo potente fungo sotto la supervisione di un medico esperto in materia, allora i benefici che ottenerai saranno massimizzati mentre nel contempo i possibili effetti collaterali verrano drasticamente ridotti. Buon Ganoderma.

 

Mappa mentale Ganoderma Lucidum fungo dell' immortalità

Il blog sul fungo orientale Ganoderma che aiuta a perdere peso

In questo blog troverai le informazioni e le testimonianze dei consumatori di Ganoderma


    16 replies to "Effetti collaterali del Ganoderma"

    • Mara M

      beh in effetti i funghi vanno raccolti in ambienti sani lontani da sostanze inquinanti per cui presumo che anche per il ganoderma sia la stessa cosa…

      • Luca Catanoso

        Si certo Mara. I funghi sono come delle spugne. Il Ganoderma è un superfungo.

    • mary pacileo

      un post davvero interessante, ricco di notizie utili da sapere, grazie

      • Luca Catanoso

        Grazie Mary. Mi fà piacere che la pensi così. Buona serata.

    • Sandy

      Mai sentito parlare di questo ganoderma, ho letto il tuo articolo con attenzione per informarmi meglio

      • Luca Catanoso

        Ciao Sandy. In Oriente è molto conosciuto. In Italia si stà divulgando da qualche anno.

    • les amis

      non lo conoscevo! davvero interessante come cosa 🙂 potrei prenderlo in considerazione!

      • Luca Catanoso

        Chi l’ ha provato può confermarti di avere ottenuto grandi benefici.

    • IlmondodiChri

      Grazie per qst super info. Sai che non ne avevo completamente idea?

      • Luca Catanoso

        Conoscere gli effetti collaterali è utile per migliorare l’ esperienza con questo fungo.

    • Fran

      Non conoscevo questo fungo dal nome bizzarro, questo post quindi per me è stato davvero una scoperta!

      • Luca Catanoso

        Grazie 1000. E’ davvero un fungo molto potente. COnsumarlo assicura una buona fetta di salute.

    • Giusy Loporcaro

      Mille grazie per tutti i chiarimenti circa l’assunzione e gli effetti collaterali del ganoderma. Ne parlo con il mio medico e vediamo che dice!

      • Luca Catanoso

        Del Ganoderma c’è molta letteratura su pubmed che è il sito di medicina ufficiale.

    • Greta

      non sapevo cosa fosse il ganoderma fintanto che non ho letto il tuo post….. un articolo ricco davvero di tante info interessanti

      • Luca Catanoso

        Grazie Greta per le tue belle parole. Buona serata.

Leave a Reply

Your email address will not be published.